Eventi

Lezioni di pizza, 5 cose da sapere per fare una buona pizza

Fare una buona pizza è un’arte che richiede abilità, pazienza e una comprensione dei principi fondamentali della panificazione e della cucina italiana. Ecco cinque cose essenziali da sapere per fare una pizza che non solo soddisfi il palato, ma celebri anche la tradizione culinaria di questo amato piatto.

La scelta e la preparazione dell’impasto

Il segreto di una buona pizza inizia con l’impasto. La scelta della farina è cruciale: molti pizzaioli preferiscono la farina di tipo 00 per la sua finezza e per la sua capacità di creare un impasto elastico e facile da lavorare. L’impasto deve essere preparato con cura, mescolando la farina con acqua, lievito e sale. La lievitazione gioca un ruolo fondamentale: un impasto ben lievitato, che abbia avuto il tempo di riposare adeguatamente, è la base per una pizza soffice e digeribile. Questo processo può richiedere dalle 8 alle 24 ore, a seconda della temperatura e dell’umidità.

La qualità degli ingredienti

Gli ingredienti che si scelgono per guarnire la pizza devono essere di alta qualità. Per una pizza Margherita, ad esempio, si raccomanda di usare pomodori San Marzano, mozzarella di bufala campana, basilico fresco e un buon olio extravergine d’oliva. La freschezza e la provenienza degli ingredienti influenzano notevolmente il sapore finale della pizza, rendendo essenziale la scelta di prodotti di qualità.

La tecnica di stesura e guarnizione

La stesura dell’impasto è un altro aspetto cruciale: dovrebbe essere steso a mano per mantenere l’aria e la leggerezza all’interno, creando così un cornicione gonfio e soffice. Durante la guarnizione, è importante non sovraccaricare la pizza con troppi ingredienti, in modo da non appesantire la base e permettere una cottura uniforme.

La cottura: temperatura e tempo

È forse il momento più critico nella preparazione della pizza. Idealmente, una pizza dovrebbe essere cotta in un forno a legna che può raggiungere temperature molto elevate, intorno ai 450-500°C. Questo consente una cottura rapida, generalmente in meno di 90 secondi, assicurando che la base sia croccante e il cornicione gonfio e ben cotto. Se non si dispone di un forno a legna, un forno domestico con una pietra refrattaria può essere una buona alternativa.

L’esperienza e la sperimentazione

Infine, fare una buona pizza richiede pratica ed esperienza. Ogni forno è diverso, così come lo sono i tipi di farina e gli altri ingredienti utilizzati. La sperimentazione e l’adattamento sono quindi fondamentali. Il consiglio è quello di non avere paura di sperimentare con diverse tecniche di impasto e cottura e di provare varie combinazioni di ingredienti fino a trovare quella che soddisfa il proprio gusto personale.

Per maggiori informazioni contatta Pizzeria Trianon, Via Pietro Colletta 42/44/46 Napoli. Telefono: +39 081.5539426.

Oppure visita il sito internet www.pizzeriatrianon.it, e scrivi una mail all’indirizzo trianonnapoli@gmail.com.  

Articoli recenti